Astronomia

Afelio

Si definisce afelio il punto dell’orbita di un corpo del sistema solare di massima distanza dal Sole. Grammatica Aggettivo maschile singolare. Etimologia Dal latino aphelium, derivante dal greco ἀφήλιον formato da ἀπό “lontano dal” e ἥλιος “Sole”. Sillabazione a | fè | lio Pronuncia (IPA) /aˈfɛljo/ Contrari Perielio.

Coordinate astronomiche

I sistemi di coordinate astronomiche (chiamati anche coordinate celesti) sono accordi organizzati per specificare le posizioni di satelliti, pianeti, stelle, galassie e altri oggetti celesti rispetto ai punti di riferimento fisici disponibili per un osservatore situato (ad esempio l’orizzonte reale e la direzione nord cardinale per un osservatore situato sulla superficie terrestre). Gli astronomi usano …

Coordinate astronomiche Leggi tutto »

Cometa

Le comete sono corpi celesti inconsistenti (la loro densità è molto minore di quella dell’acqua), costituiti da un miscuglio di polveri, di gas gelati come anidride carbonica, monossido di carbonio, metano. Esse si muovono attraverso il sistema solare su orbite allungate, tornando ad avvicinarsi al Sole a intervalli che vanno da pochi anni a molte …

Cometa Leggi tutto »

Apside

In Astronomia, con il termine apside (plurale: apsidi) si indica genericamente la distanza dal fuoco di uno dei due punti di un’orbita ellittica di un corpo celeste gravitante attorno ad un altro corpo celeste; il punto di maggiore distanza è detto apoapside, mentre quello di minore distanza è detto periapside. Ad esempio, gli absidi dell’orbita …

Apside Leggi tutto »

Astrolabio

L’astrolabio è uno strumento di misura astronomico usato anticamente per misurare l’altezza di un corpo celeste dall’orizzonte. Il termine greco “astrolábon” deriva dall’unione di “astron” e “lambánō”; letteralmente “che prende/comprende gli astri”. Tenendo fede a questo nome, l’astrolabio piano è il calcolatore astronomico più versatile realizzato nell’antichità. Nella maggior parte dei casi gli astrolabi sono grandi come un …

Astrolabio Leggi tutto »

Apogeo

L’apogeo in astronomia, rappresenta uno dei due apsidi della Terra, ed in particolare il punto dell’orbita lunare, o di un satellite artificiale, di maggior distanza dalla Terra. Dizionario Altre definizioni Un’altra definizione (poco utilizzata) di questo termine, in senso figurato, indica qualcosa di alto, alla massima altezza, punto culminante, vertice (ad esempio: essere all’apogeo della …

Apogeo Leggi tutto »

Lente di Barlow

La lente di Barlow (prende il nome dal suo ideatore, Peter Barlow) è un elemento ottico che si inserisce tra oculare e focheggiatore; è la lente divergente (definita acromatica) di un telescopio che aumenta la lunghezza focale dello strumento e quindi l’ingrandimento. La lente di Barlow ha l’aspetto di un tubetto la cui parte iniziale …

Lente di Barlow Leggi tutto »

Acondrite

Un’acondrite è una meteorite rocciosa, priva di condruli, cristallizzata da un magma, composta da materiale simile al basalto terrestre o alle rocce intrusive.

Distanza astronomica

Si definiscono distanze astronomiche quelle distanze che sussistono tipicamente tra sistemi stellari, galassie e nebulose. Tali distanze, essendo immensamente più grandi di quelle con cui ci interfacciamo sulla Terra, richiedono delle specifiche unità di misura adeguate; le principali unità di misura delle distanze astronomiche sono: Unità astronomica (ua): distanza media Terra-Sole (149.600.000 km); Anno luce (a.l.): distanza …

Distanza astronomica Leggi tutto »

Disco di accrescimento

Il disco di accrescimento è il luogo nello spazio attorno ad una sorgente di campo gravitazionale, ossia, un corpo celeste (tipicamente una stella o una quasar) dove si accumula materia proveniente da un altro corpo orbitante intorno al primo. Questo si forma quando l’oggetto ha grandi quantità di gas e di polveri che gli orbitano …

Disco di accrescimento Leggi tutto »

Buco nero

Un buco nero è la fase terminale dell’evoluzione di una stella di grande massa. È un corpo estremamente compatto, o meglio una regione spazio-temporale derivata dal collasso gravitazionale di una stella di grande massa, il quale è circondato da un campo gravitazionale così intenso da non lasciare sfuggire nè la materia nè la radiazione. Si …

Buco nero Leggi tutto »

Cerchio orario

Si definisce cerchio orario, detto anche circolo orario o di declinazione, il cerchio massimo della sfera celeste passante per i poli celesti (nord e sud). Il piano di un cerchio orario è perpendicolare al piano dell’equatore celeste.

Coluro

Si definisce in Astronomia, coluro, uno dei due principali meridiani della sfera celeste: il coluro equinoziale ed il coluro solstiziale. Entrambi passano dai poli celesti, ma il primo passa dai punti equinoziali mentre il secondo dai punti solstiziali. In altre parole è il nome dei cerchi orari passanti per i punti equinoziali e solstiziali.

Luce cinerea

La luce cinerea è la luce solare riflessa dal globo terrestre verso la Luna che illumina la parte buia della superficie lunare nelle fasi prossime a quella di Luna Nuova. È un fenomeno che interessa la Luna durante la prima e l’ultima fase, ossia quando presenta uno spicchio di disco illuminato assai sottile. In questo …

Luce cinerea Leggi tutto »

Cerchio di perpetua occultazione

In Astronomia si definisce cerchio di perpetua occultazione, analogamente a quello di perpetua apparizione, il parallelo della sfera celeste che delimita quelle stelle che ruotano ad una distanza pari o inferiore alla latitudine del luogo dal polo celeste invisibile, così da restare permanentemente occultate sotto l’orizzonte.

Cerchio di perpetua apparizione

In Astronomia si definisce cerchio di perpetua apparizione il parallelo della sfera celeste che delimita le stelle circumpolari, ossia quelle stelle che in un determinato posto della Terra distano dal polo celeste visibile, attorno a cui ruotano, di una distanza angolare pari o minore alla latitudine del luogo. Cerchio di perpetua occultazione

Celostato

Il celostato (o celostata) è uno strumento astronomico consistente in un sistema di specchi, che girando in maniera sincrona al moto di rotazione terrestre, trasmette la visione dell’astro inquadrato ad uno strumento ottico fisso che così riesce a seguire comunque il moto apparente della sfera celeste senza le necessarie regolazioni.

Cefeidi

Le cefeidi sono particolari tipi di stelle variabili caratterizzate dal fatto di variare la loro luminosità in funzione di un periodo che è direttamente proporzionale alla loro magnitudine assoluta. Da questi due dati è possibile risalire con precisione alla distanza della stella.