Plastica acrilica (polimetilmetacrilati, PMMA)

Indice dei contenuti

    Le plastiche acriliche sono resine termoplastiche, polimeri e copolimeri degli acidi acrilico e metacrilico. Il PMMA fa parte della famiglia dei polimeri acrilati, detti anche acrilici, ed è noto anche con i nomi commerciali di: Plexiglas, Perspex, Lucite, Trespex, Vitroflex, Acrivill, Perclax, Limacryl, Crylux, Oroglas, Setacryl, Altuglas.

    Alla vista si presentano con caratteristiche quali: una eccellente trasparenza (addirittura superiore a quella del vetro) ed una ottima lucentezza; per tale motivo vengono generalmente impiegate in sostituzione del vetro, specialmente per soluzioni antiurto. Possiedono, inoltre, una elevata resistenza meccanica, all’esposizione della luce solare ed all’invecchiamento. Sono utilizzate anche per la preparazione di smalti e lacche per la fabbricazione di fibre sintetiche; il PMMA si trova anche nelle vernici acriliche. Le idropitture spesso contengono del PMMA in sospensione acquosa, infatti esso non si scioglie in acqua, così per disperderlo è necessario usare un altro polimero compatibile.