Eubiosi

L’eubiosi, dal greco εὖ- (eu- → buono, bene) e βιωτικός (biōtikós → relativo alla vita), derivato da βίος (bíos →vita): il termine deriva da eubiotica, utilizzato per la prima volta da Iago Galdston in uno scritto del 1944, intitolato “Eubiotic medicine”, dove si evidenzia il concetto di medicina preventiva, in rapporto alla medicina convenzionale.

Il termine è utilizzato per descrivere la presenza di una corretta flora saprofitica nell’intestino, di un equilibrato microbiota, condizione indispensabile per la salute, in antitesi alla disbiosi, che indica uno stato di un’alterazione, qualitativa o quantitativa, del microbiota intestinale; che spesso è il tentativo di compensazione di un’alimentazione scorretta e sbilanciata, ma anche di un’alterata funzionalità digestiva, motoria, secretoria, assorbente e immunitaria. La conseguenza del fenomeno disbiotico è l’insorgenza di disfunzionalità o patologie intestinali dovute alla proliferazione di patogeni o alla superinfezione da agenti opportunisti: è una condizione molto diffusa che impedisce al corpo di mantenersi in perfetta forma ed un presupposto sufficiente all’instaurarsi di stati di malessere.

Il benessere intestinale è continuamente minacciato da scorrette abitudini alimentari e dai conseguenti problemi digestivi. I fattori che possono modificare l’equilibrio e la funzionalità digestiva sono numerosi: eccessivo consumo di zuccheri, proteine, grassi; assunzione affrettata di pasti, sedentarietà, stress, carenze enzimatiche, assunzione di farmaci (quali terapie antibiotiche).

L’assunzione regolare di probiotici aiuta a mantenere in una condizione di benessere ed equilibrio la flora batterica intestinale. Un corretto approccio alla disbiosi, però, deve prevedere non solo il mantenimento dei batteri eubiotici numericamente dominante rispetto alle popolazioni indesiderate, ma soprattutto deve considerare come priorità il corretto funzionamento dell’organo, attraverso un percorso di detossificazione e drenaggio intestinale.

Aiutaci a migliorare

Indice dei contenuti