Semiconduttività

Indice dei contenuti

Alcuni elementi come il germanio ed il silicio hanno un comportamento differente a seconda della temperatura, e si comportano come isolanti a temperature molto basse, mentre a temperatura ambiente (circa 20 °C) si comportano come conduttori. Inoltre è possibile aumentare notevolmente la loro conduttività elettrica con il drogaggio, cioè inserendo delle “impurezze” (ad esempio elementi trivalenti o pentavalenti).

La semiconduttività manifesta le seguenti caratteristiche:

  • è associata con un grado limitato di conducibilità elettronica;
  • è intermedia tra la conducibilità metallica, con un elevato numero di elettroni liberi, e il comportamento isolante in cui tutti gli elettroni sono strettamente confinati agli atomi o ai legami tra atomi;
  • si verifica in molti composti dei metalli di transizione, nel Si e nel Ge nonché in alcuni solidi organici (es. antracene);
  • può essere descritto come un processo di salti (hopping), o con la teoria delle bande, a seconda dello specifico materiale;
  • il numero di elettroni che contribuisce alla semiconduttività dipende dalla temperatura e dal livello di impurezze, a differenza dalla conducibilità metallica. L’abilità di drogare i semiconduttori modificando le loro proprietà produce molte applicazioni ed è alla base della moderna industria microelettronica.

Altre informazioni

Aiutaci a migliorare