Energia nucleare

L’energia nucleare (detta anche energia atomica) è una fonte energetica primaria derivante dall’energia dell’atomo – o meglio dall’energia sprigionata dalle interazioni atomiche – usata per scopi tecnologici per produrre energia elettrica. Esistono due tecnologie in grado di sfruttare l’energia atomica, la fissione nucleare e la fusione.

L’energia nucleare può essere vista come la capostipite di ogni forma di energia, infatti tutte le energie, da quella solare a quelle fossili, dall’eolico all’idroelettrico, non sono niente altro che un prodotto derivato dalla trasformazione dell’energia prodotta dalle stelle (nel nostro caso dal Sole) veri e propri reattori nucleari. Il primo a capire l’origine nucleare dell’energia che tiene acceso il sole e tutte le altre stelle fu Hans Bethe il quale nel 1938 teorizzò il ciclo di reazione nucleare, in suo onore chiamato ciclo di Bethe, che permette alle stelle di brillare. Per questo fondamentale contributo alla conoscenza umana Hans Bethe vinse il premio Nobel per la fisica nel 1967.

Inizialmente l’energia atomica fu fonte di dispute politiche unicamente per le sue implicazioni in campo militare, ma attorno alla fine del decennio 1960-70 l’opposizione iniziò a interessare anche il suo utilizzo nell’ambito civile e quindi le centrali atomiche (movimenti antinucleari).

Indice dei contenuti

Tags associati

Aiutaci a migliorare