Campo geomagnetico (campo magnetico terrestre)

Indice dei contenuti

La Terra è sede di un campo magnetico di forma approssimativamente dipolare la cui origine, e soprattutto il cui mantenimento, è dovuta alla dinamica del ferro fluido presente nel nucleo esterno del pianeta che da vita a correnti elettriche. L’intensità del campo geomagnetico sulla superficie terrestre varia da 25 a 65 microtesla (o da 0.25 a 0.65 gauss).

I poli magnetici terrestri non sono coincidenti con quelli geografici, dato che l’asse magnetico è inclinato di circa 11° rispetto all’asse di rotazione terrestre. La convenzione internazionalmente riconosciuta per indicare l’intensità del campo magnetico terrestre è il vettore induzione B.

Altre informazioni

Aiutaci a migliorare