Ablazione

Indice dei contenuti

Il termine ablazione può essere usato per riferirsi al processo con cui gli strati superficiali di un oggetto vengono erosi o si vaporizzano. Esempi sono l’attrito (ad esempio, un veicolo spaziale che entra nell’atmosfera terrestre) e la radiazione (ad esempio, tumori rimossi con il laser).

Il termine si trova spesso in fisica spaziale associato con il rientro in atmosfera, in glaciologia, in medicina e in protezione antincendio passiva.

In astronomia è più comunemente usato per descrivere la vaporizzazione degli strati superficiali delle meteore mentre cadono attraverso l’atmosfera terrestre. Le particelle rilasciate ionizzano le molecole atmosferiche circostanti, che in seguito si diseccitano per produrre le scie luminose comunemente associate a questo tipo di oggetti.

In Geologia, invece, rappresenta il processo di degradazione o di erosione superficiale, con l’asporto del materiale disgregato ad opera di acqua, vento o ghiaccio. Nello specifico è la riduzione di volume subita da un ghiacciaio per fusione ed evaporazione in seguito all’aumento della temperatura.

Altre informazioni

Aiutaci a migliorare