Equazione

In Matematica, le equazioni sono delle uguaglianze tra monomi o polinomi, per le quali lo scopo è quello di cercare il valore numerico di una o più variabile letterale, detta anche incognita (ad esempio: x), che verifica (ossia rende vera) tale uguaglianza. Tale valore è chiamato soluzione o radice dell’equazione.

Dizionario

EtimologiaDal latino aequatio che deriva da aequare cioè “uguagliare” (compare per la prima volta nella letteratura matematica nel Liber Abaci (1202) di Leonardo Pisano o Fibonacci); per tale motivo la sua definizione matematica si riferisce ad una uguaglianza tra due espressioni contenenti una o più variabili dette incognite.
GrammaticaSostantivo femminile. Plurale: equazioni.
Sillabazionee | qua | zió | ne
Pronunicia/IPA/ekwatˈtsjone/
SinonimiUguaglianza (matematica), correzione (astronomia), corrispondenza (senso figurato).

Tipologie di equazioni

Le equazioni possono essere:

  • intere: se l’incognita è presente solamente a numeratore;
  • fratte: se l’incognita è presente anche al denominatore;
  • determinate: se possiedono soluzioni in numero finito;
  • indeterminate: se possiedono soluzioni in numero infinito;
  • impossibili: se non possiedono alcuna soluzione.

Lascia un commento