Distanza

Con il termine distanza si identifica ed esprime la misura della lontananza tra due punti (o oggetti) in uno spazio geometrico. Nello spazio euclideo, la distanza tra due punti A e B equivale alla lunghezza del segmento AB calcolata come la differenza tra le coordinate dei punti stessi.

Formula per il calcolo della distanza

Nel caso in cui si voglia calcolare la distanza tra due punti su di una retta orientata, essa dovrà essere calcolata come differenza tra l’ascissa di B e l’ascissa di A, ossia:

se il punto A precede il punto B. Nel caso in cui i punti sono disposti arbitrariamente su di un piano (x, y), la distanza tra i due punti si dovrà calcolare applicando il Teorema di Pitagora al triangolo rettangolo ABH appositamente costruito:

pertanto:

considerando le coordinate avremo invece:

Formula della distanza di un punto da una retta

In un sistema di riferimento cartesiano ortogonale nel piano (2D) la distanza d di un punto da una retta è pari al segmento condotto perpendicolarmente dal punto P(x0, y0) alla retta di equazione: r = ax0 + by0 + c = 0, la formula per il calcolo è la seguente:

Formula della distanza di un punto da un piano

In un sistema di riferimento cartesiano ortogonale nello spazio (3D) la distanza d di un punto da un piano è pari al segmento condotto perpendicolarmente dal punto P(x0, y0, z0) al piano di equazione: π = ax0 + by0 + cz0 + d = 0, la formula per il calcolo è la seguente:

Distanza angolare

La distanza angolare è la distanza tra due punti appartenenti ad una superficie sferica. Viene misurata dall’ampiezza dell’angolo concavo formato dai due raggi della sfera aventi come estremi i due punti stessi.

Distanza cordale

La distanza cordale rappresenta la lunghezza della corda che sussiste tra due punti appartenenti ad una circonferenza.

Distanza lagrangiana (del massimo)

In un intervallo [a, b] la distanza tra due funzioni x(t) e y(t) è data dalla seguente relazione:

Voci correlate