Polietilene (PE)

Indice dei contenuti

Il polietilene è una resina polimerica termoplastica di formula (-CH2-CH2-)n che secondo i processi di fabbricazione può essere a bassa densità (LDPE) o ad alta densità (HDPE). Presenta facile lavorabilità, ottime proprietà dielettriche, resistenza all’alterazione chimica, tenacità e flessibilità.

Trova impiego per la produzione di giocattoli, pellicole (packaging flessibile), rivestimenti protettivi, eccetera. I requisiti meccanici del packaging flessibile prevedono, per il PE, il ricorso a strutture multistrato, al fine di realizzare involucri in composito capaci di far fronte alle esigenze funzionali, protettive e di presentazione del prodotto. Tali esigenze richiedono quindi delle prestazioni specifiche per il multistrato, diversificate a seconda dell’impiego finale. Tali prestazioni possono essere raggruppate nelle categorie seguenti: proprietà prestazionali specifiche, costo ridotto, quantità ridotta dei processi di produzione.

Polietilene ad alta densità (HDPE o PE-HD)

Considerata una plastica ottima per recipienti di liquidi, l’HDPE si usa comunemente per la produzione di contenitori per liquidi, detergenti e per produrre buste di plastica, sacchetti, imballaggi, flaconi, tubazioni agricole, basamenti a tazza, elementi per campi sportivi e finto legno.

È resistente agli agenti chimici, all’umidità e a qualsiasi tipo di impatto, ma non può sopportare temperature superiori a 160° C.

Polietilene a bassa densità (LDPE)

Compatibile con la maggior parte degli alimenti, l’LDPE ha un’elevata elasticità a causa della sua struttura molecolare e per questo è utilizzato principalmente per pellicole per alimenti, sacchetti per la spesa e per l’immondizia, confezioni per il latte fresco e succhi di frutta, bicchieri per bevande calde e fredde, coperchi per barattoli, giocattoli, sacchetti per cibi di surgelati, dispensatori, bottiglie di lavaggio, tubi e materiale plastico di laboratorio.

Altre informazioni

Aiutaci a migliorare