Medicina

La medicina è la scienza e la pratica supportata da scienze che studia le malattie del corpo umano al fine di gestire e garantire la salute delle persone; in particolare la medicina comprende una varietà di pratiche sanitarie sviluppate per mantenere e ripristinare la salute attraverso la prevenzione e il trattamento delle malattie, oltre alle … Leggi tutto

Relazioni fondamentali della goniometria

Prima relazione fondamentale \(\cos ^{2}\alpha +\sin ^{2}\alpha =1\) Da questa si ricavano \(\cos \alpha =\pm \sqrt{1-\sin^2\alpha }\) \(\sin \alpha =\pm \sqrt{1-\cos^2\alpha }\) Ricordare di valutare la posizione di \(\alpha\) per la scelta opportuna dei segni. Seconda relazione fondamentale \(\tan \alpha =\dfrac{\sin \alpha }{\cos \alpha}\) che vale solo per \(\alpha \neq \dfrac{\pi }{2}+k\pi\) con \(k\in \mathbb … Leggi tutto

Dis-comfort

Con il termine dis-comfort (o discomfort) si indica uno stato di «mal-essere» di cui non si conoscono completamente le cause, che coinvolge sia lo stato mentale, sia il livello energetico, potendo sfociare in uno stato di burn-out: si potrebbe affermare che il «dis-comfort» è il primo passo verso lo sviluppo di forme morbose, portando la … Leggi tutto

Acarbosio

L’acarbosio è un principio attivo che serve a tenere sotto controllo i livelli di glicemia nel sangue, inibendo l’alfa-glucosidasi (o maltasi, ovvero l’enzima che favorisce la scissione del maltosio in glucosio); non stimola la secrezione di insulina, ma abbassa il carico sulle cellule beta e riduce l’aumento della glicemia. Grazie all’inibizione dell’alfa-glucosidasi, l’acarbosio ritarda la … Leggi tutto

Acedia

Il termine acedia (dal greco ἀκηδία, akidía → essere negletto, trascurato, indolente; composto da ἀ- privativo e κηδία, kidía → dolore, perdita) rappresenta l’indifferenza, l’inerzia, la carenza nella cura (nel prendersi cura), ma anche la mancanza di dolore: indica uno stato di tristezza, mista a malinconia, uno stato di torpore, svogliatezza e di depressione; attualmente viene utilizzato per descrivere una condizione che … Leggi tutto

Discinesia

La discinesia (dal greco δυσ–, dys– → alterazione, anomalia e κίνησις, kínēsis → movimento: letteralmente “alterazione del movimento”) è, in generale, un’alterazione del movimento. Il termine in neurologia può riferirsi al movimento dei muscoli volontari o, in medicina interna al movimento di alcuni organi o visceri cavi. Il termine può riferirsi, genericamente, a qualunque squilibrio nella coordinazione o nell’espressione … Leggi tutto

Calasia

In Medicina, il termine calasia viene utilizzato per indicare il fisiologico rilasciamento dello sfintere esofageo inferiore in conseguenza della peristalsi esofagea che permette il transito del bolo dall’esofago allo stomaco. L’assenza di questo riflesso di rilasciamento si configura come una malattia, l’acalasia.

Acatisia

Nel linguaggio medico, con acatisia si intende l’impossibilità di mantenere la posizione seduta, e a rimanere fermo, provando l’impellenza di muovere il corpo; è una condizione patologica, di nervosismo motorio, dovuto ad una rigidità muscolare seria che non consente al soggetto colpito di rimanere nella stessa posizione neanche per pochi istanti. L’acatisia interessa soprattutto le … Leggi tutto

Acalasia

L’acalasia (dal greco ἀ- (alfa privativo) e χάλασις, khálasis → rilassamento, allentamento, che significa, letteralmente, incapace di rilassarsi), da non confondere con la calasia, è una discinesia sfinterica che ostacola il movimento di rilasciamento, cioè un disturbo motorio caratterizzato dall’incapacità di allentare la muscolatura di uno sfintere. Le forme più comuni sono: acalasia esofagea (o … Leggi tutto

Abulia

L’abulìa (dal greco ἀβουλία, aboulìa → assenza di volontà, composto dal prefisso privativo ἀ– e da βουλή, boulè → volontà), indica una condizione più o meno patologica caratterizzata da una volontà cronicamente debole o insufficiente, di indolenza apatica: l’abulia è uno stato che inibisce la capacità di prendere decisioni in maniera autonoma, di attuare i … Leggi tutto