Cera

Le molecole delle cere hanno la proprietà di limitare o impedire la perdita di acqua, anche se disposte in sottilissimi strati monomolecolari: nei paesi aridi le foglie (o i fusti) di molte piante sono coperte di cera (l’agave rappresenta un esempio molto noto); altrettanto avviene per alcuni frutti: prugne ed uva, ad esempio; a tutte le latitudini gli insetti sono protetti contro la disidratazione da un sottilissimo strato di cera. Del resto, quando nei caseifici si immergono i formaggi nella paraffina per impedirne l’essiccamento, si segue lo stesso criterio protettivo.