Cellula ossintica

Le cellule ossintiche sono cellule ghiandolari della mucosa gastrica secernenti acido cloridrico, dal greco ὀξύνω (oxýno → rendere acido). dette anche cellule delomorfe, da δῆλος (dêlos → evidente) e –μορϕος (morphos → a forma di) o cellule parietali; fanno parte delle ghiandole gastriche e sono responsabili della secrezione di acido cloridrico e del fattore intrinseco di Castle verso il lume dello stomaco.

Possiedono un esteso sistema di tubuli intracellulari che hanno la funzione di aumentare la superficie utile alla produzione del principale secreto di questo tipo di cellule, ossia l’acido cloridrico, responsabile del pH acido dei succhi gastrici. Sottostanno a regolazione neuro-ormonale In particolare acetilcolina, istamina e gastrina fungono da fattori stimolanti, mentre somatostatina, PGE, PGI ed EGF (Epidermal Growth Factor) risultano i fattori inibitori.

Le cellule ossintiche sono oggetto di attacco autoimmunitario in una patologia chiamata gastrite cronica atrofica autoimmune: tale condizione si caratterizza per la presenza in circolo di auto-anticorpi, diretti contro le cellule parietali, con conseguente deficit di HCl e di fattore intrinseco, che porta allo sviluppo di un quadro di un’anemia megaloblastica da deficit di vitamina B12 e la comparsa di anemia perniciosa.

Aiutaci a migliorare

Indice dei contenuti