Indice dei contenuti

Agraria

L’agraria, o scienze agrarie, è un ampio campo multidisciplinare della biologia che comprende le parti delle scienze esatte, naturali, economiche e sociali che sono usate nella pratica e nella comprensione dell’agricoltura.

L’agraria comprende l’agronomia, la zootecnia, le coltivazioni arboree, le coltivazioni erbacee, le coltivazioni orticole, la silvicoltura, la fitopatologia, la zooiatria, l’idraulica agraria, la meccanica agraria, le costruzioni rurali, l’economia agraria, l’estimo e l’agrimensura, le industrie agrarie, la biochimica vegetale e animale, la biologia vegetale e animale, la microbiologia alimentare, il miglioramento genetico, la pedologia, le ingegnerie agrarie, agrienergie e molte altre discipline indispensabili al fine dell’articolata pratica quale la produzione alimentare in larga scala.

Cenni storici

Nel XVIII secolo, Johann Friedrich Mayer condusse esperimenti sull’uso del gesso (solfato di calcio idrato) come fertilizzante.

Nel 1843, John Lawes e Joseph Henry Gilbert iniziarono una serie di esperimenti sul campo a lungo termine alla Rothamsted Research Station in Inghilterra, alcuni dei quali sono ancora in corso nel 2018.

Negli Stati Uniti, una rivoluzione scientifica in agricoltura iniziò con l’Hatch Act del 1887, che utilizzava il termine “scienza agricola”. L’Hatch Act fu spinto dall’interesse degli agricoltori a conoscere i costituenti dei primi fertilizzanti artificiali. Lo Smith-Hughes Act del 1917 riportò l’educazione agricola alle sue radici vocazionali, ma la base scientifica era stata costruita. Dopo il 1906, le spese pubbliche per la ricerca agricola negli Stati Uniti superarono quelle private per i successivi 44 anni.