A latere

Indice dei contenuti

    La locuzione latina “a latere” significa letteralmente «collateralmente», «accanto», «a fianco» o «di lato»: ha il significato di “associato a” o “in margine a”, come quando si parla di un evento secondario che avviene in concomitanza di uno principale o di un aspetto secondario.

    È un’espressione utilizzata in particolar modo nell’ambito del linguaggio ecclesiastico (il legato a latere è un cardinale il cui incarico principale è quello di rappresentare il papa in missioni di particolare importanza, delicatezza o gravità) e in quello giuridico (il giudice a latere è un giudice che si colloca accanto al presidente di un consiglio giudicante; è una figura che ricorre sia nei tribunali ordinari, in Corte d’Appello, in Corte d’Assise e in Corte d’Assise d’Appello).